Pro Loco Fombio
PRO LOCO FOMBIO
Fombio - Retegno - Borgo - la Costa
Via Roma, 87 (1° piano)
26861 Fombio (Lodi) Italia
www.facebook.com
UNPLI
Dove siamo Aziende e Servizi Foto gallery Contatti e links Home

Previsoni Clicca qui per visualizzare il meteo Calendario Venerdi'24 Febbraio 2017 Ore 09:02 Segno Pesci Stagione Inverno

Tour della POLONIA - dal 21 al 26 aprile 2017
tour LA PROLOCO DI CAVACURTA in collaborazione dei Comuni di CAVACURTA, CAMAIRAGO, CORNOGIOVINE, CASTENUOVO BOCCA D'ADDA e FOMBIO organizza un tour in POLONIA dal 21 al 26 aprile 2017.
Prenotazioni presso l'Ufficio Anagrafe ( 037732362 interno 1) con sconto di € 20,00 entro il 28 febbraio 2016.

1 giorno: partenza e arrivo a Bratislava
2 giorno: Bratislava e Czestochowa
3 giorno: Czestochowa, Auschwitz, Wadowicw e Cracovia
4 giorno: Cracovia e Wieliszka
5 giorno: Cracovia e Vienna
6 giorno: Vienna e rientro

Per dettagli scarica il programma della gita cliccando qui

Tesseramento Pro Loco
Caro Socio,
Sei invitato a rinnovare il tesseramento per l'anno 2017; puoi rivolgerti al Presidente o a un componente del Consiglio. Sicuro del Tuo sostegno,
saluti il presidente

Benvenuti nel Basso Lodigiano
Fombio (Fumbi in dialetto lodigiano) un comune italiano della provincia di Lodi, situato nel Basso Lodigiano lungo la vecchia Via Emilia. Anticamente fu possedimento del monastero pavese di San Pietro in Ciel d'Oro (sin dal 723). Passò poi nel 1225 al podestà di Piacenza e nel 1299 divenne feudo di Alberto Scotti (o Scoto), che vi costruì un castello. Il centro anticamente era chiamato "Flumpo" o "Flumbo" dalla contrazione di "Ad Flumen Padum" (Al Fiume Po). Il toponimo pare debba porsi in relazione con la vicinanza al fiume: lo sperone su cui sorge il castello era il punto d'inconto tra la Via Emilia ed il Po. Pare che Fombio sia stato anche conosciuto come "Amfenengo", toponimo che ne ricondurrebbe la fondazione ai Longobardi. Quando intorno al 1750 il paese faceva parte del dominio della città di Piacenza, era noto come "Fombio Piacentino". Il territorio di Fombio verso il Comune di Guardamiglio fu il campo di battaglia di uno dei primi combattimenti fra le forze repubblicane francesi contro gli austriaci in Lombardia, durante la campagna napoleonica del 1796. Nel 1797, proclamata la Repubblica Cisalpina, il Comune fu unito al Lodigiano. Una parte del Comune è occupata dal territorio di Retegno, che ora è frazione di Fombio, ma che fu Imperial Baronia e feudo dell'antica famiglia dei Trivulzio. Qui tra il XVII e il XVIII sono state coniate monete d'argento ed oro di pregevole fattura, paragonabili per "bontà" a quelle dei Visconti di Milano e dei Gonzaga di Mantova. Due sono le ipotesi in riguardo alla nascita del nome Retegno. La prima fa riferimento alle reti che i pescatori del Po stendevano ad asciugare nelle sue terre. La seconda si riferisce alla presenza della zecca ed alla presunta parsimoniosità dei suoi amministratori. In lingua lombarda "retégn" può significare anche "avido". In vicinanza di Retegno si colloca il Borgo caratteristico aglomerato di cascine che circontano una bellissima chiesetta deticata a S. Isidoro. Di più recente costruzione è il quartiere "La Costa" che si estende tra Fombio e Retegno.

Clicca qui per approfondire la conoscenza della nostra storia ................

Panorama Fombio Portale Zecca Trivulzio
Panorama Fombio Portale Zecca Trivulzio
Google


Informativa sulla Privacy e sui Cookie
Privacy Policy
CSS Valido!
Download Adobe
Scarica Acrobat Reader per leggere i files PDF
Web Master Pro Loco Fombio ®